Le riforme informi

1 minuto di lettura

– Di chi figlio sei? – si chiedeva.

– Di chi figlio è? – domandava.

Per definirlo si individuava o il padre o la madre. Sulla base di qualche qualità peculiare.

– E’ il figlio di Peppe Lu Zuzz.

E già lo si qualificava. 

Il figlio di Peppe Lu Zuzz comunque aveva un cognome. Quello del padre.

La Consulta ora ha stabilito che il cognome debba essere associato a quello della madre. Quindi il figlio di Mario Rossi e Maria Verdi si chiamerà Giuseppe Rossi Verdi. 

Ovviamente sfuggono le conseguenze estreme di certi gesti giuridici.

Perché quando Giuseppe Rossi Verdi sposerà Anna Angelini Bucatini e dalla loro unione nascerà Antonio, Antonio si chiamerà Antonio Rossi Verdi Angelini Bucatini.

Non oso immaginare alla quinta generazione.

Comunque il figlio di Peppe Lu Zuzz rimarrà il figlio di Peppe Lu Zuzz.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Italia Viva: “I problemi della sanità picena non vedono soluzione, peggiorano”

Next Story

Se i Sibillini diventano un luna park

Ultime da

Le notti bianche Detto così si potrebbe pensare al racconto di Dostoevski, ma trattandosi di un