Calcio internazionale. Torna l’under 21 al Del Duca contro l’Irlanda per il Campionato Europeo

4 minuti di lettura

Sarà lo stadio ‘Cino e Lillo Del Duca’  a ospitare, martedì 14 giugno 2022, la gara di qualificazione al Campionato Europeo Under 21 tra Italia e Repubblica d’Irlanda. Per gli Azzurrini si tratterà dell’ultimo incontro del girone, con il match che sarà preceduto dagli impegni in trasferta contro Lussemburgo (6 giugno, Differdange) e Svezia (9 giugno, Helsingborg).”Siamo felicissimi di ospitare la Nazionale Under 21 ad Ascoli, perché si tratterà di un’altra straordinaria vetrina promozionale per la nostra città” ha dichiarato il sindaco Marco Fioravanti. “Appena un mese fa il Del Duca ha fatto da cornice alla gara della Nazionale Under 20: l’ottima accoglienza che Ascoli ha riservato agli Azzurri ha convinto la Federazione a credere ancora nella nostra città. Il legame che l’Amministrazione Comunale sta creando con la FIGC è sempre più forte: a distanza di mezzo secolo dall’ultima volta, la Nazionale Under 21 tornerà ad Ascoli Piceno. Noi però non vogliamo fermarci qui e continueremo a lavorare per rendere la nostra città un palcoscenico sempre più ambito per eventi e iniziative di questa caratura”.


Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’assessore allo Sport, Domenico Stallone: “Un fiore all’occhiello a livello sportivo, ma anche un importante volano economico, turistico e di visibilità: ecco cosa rappresenta il ritorno, dopo 50 anni, della Nazionale Under 21 ad Ascoli Piceno. Se per la gara dell’Under 20 abbiamo colorato il Del Duca con oltre 4000 spettatori, riempiremo ancor di più lo stadio a giugno per spingere gli Azzurrini in una gara cruciale per la qualificazione al Campionato Europeo di categoria. Siamo veramente entusiasti di poter far vivere ancora una volta la nostra città ai rappresentanti della Nazionale e siamo felicissimi di poter regalare alla comunità ascolana un’altra possibilità di vedere da vicino i propri beniamini”.

Nicolato, l’allenatore dell’unger 21 italiana


Soddisfazione è stata espressa anche dai rappresentanti dell’Ascoli Calcio: “Siamo molto felici che la Nazionale Under 21 torni in città dopo tanti anni” – ha dichiarato il Patron del Club Massimo Pulcinelli – Stiamo lavorando per il bene di Ascoli e del popolo piceno, per questo tutte le energie, mie e del nostro management, sono finalizzate a consentire ad Ascoli Piceno e all’Ascoli di essere sotto i riflettori“. “Il Del Duca, dopo aver appena ospitato la Nazionale Under 20, torna ad essere protagonista di un importante incontro valido per la qualificazione europea della nazionale Under 21” ha aggiunto il Presidente Carlo Neri. “Continua così il percorso di crescita societaria che l’Ascoli Calcio mette al servizio della città di Ascoli, del territorio piceno e di tutta la regione Marche“. L’Italia, che ha battuto 2-0 gli irlandesi nella partita giocata lo scorso novembre a Dublino, torna ad Ascoli a 50 anni di distanza dall’ultimo incontro disputato il 23 febbraio 1972: l’amichevole vinta dalla Jugoslavia 2-1. Al comando del gruppo F con 17 punti e tre lunghezze di vantaggio sulla Svezia, seconda con una partita giocata in più, la squadra di Paolo Nicolato tornerà in campo ad oltre due mesi di distanza dalle sfide di marzo con Montenegro e Bosnia ed Erzegovina, la prima terminata con un pareggio (1-1) e la seconda con il successo per 1-0 grazie al gol realizzato da Nicolò Rovella.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

I teatri storici delle Marche candidati a Patrimonio Mondiale dell’Unesco

Next Story

Ascoli-arbitri, un amore mai sbocciato: le ragioni

Ultime da