21 DICEMBRE 2021: nasce “Ithaca magazine”

2 minuti di lettura

Un giornale-non-giornale, che farà informazione, non nel senso classico.

É pensato per lettori curiosi, per capire ciò che ci circonda; non vivrà di sterile critica ma, libero da ogni condizionamento, affonderà la penna là dove il problema lo richiederà.

Articoli semplici e d’impatto. Veste grafica accattivante, foto con poche parole, articoli essenziali e commentati in modo fresco e frizzante.

Attualità e economia, sport e costume, spettacolo e cultura, inchieste e approfondimenti, senza dimenticare i fatti della provincia picena, ma anche satira perché a noi piace vedere il mondo e le cose dal loro lato più ironico e leggero. 

Col tempo saremo presente su ogni piattaforma, con prodotti diversificati: i social non sono semplici vetrine. Dai generalisti alle nicchie: Facebook, Twitter, Telegram, Instagram, LinkedIn, TikTok, Twitch o Spotify.

Perché Ithaca? Perché ci ricorda Ulisse e Ulisse il viaggio.

Ithaca e Ulisse furono un binomio, l’uomo e il suo pieno compimento, la metafora della vita e il dono della conoscenza, sperando che il viaggio (la vita) sia lungo, per poter conoscere e incontrare i sapienti a cui attingere. Itaca è la conoscenza.

Non abbiamo santi in Paradiso.

Non abbiamo finanziatori occulti.

Non siamo legati a partiti, organizzazioni o enti.

Viviamo solo delle nostre risorse e delle nostre forze con quell’emozione che si prova quando, scorrendo le pagine, si scopre un modo nuovo di raccontare le storie del territorio.

Non muoveremo a battaglia contro personaggi, associazione, società o politici per partito preso, saremo con tutti e contro tutti, seguendo la verità.

Oggi gettiamo la nostra voce e speriamo che siate in molti a raccoglierla, così da aprire un dialogo. Oltre non andiamo, salvo i saluti verso amici, nemici e sconosciuti.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Perché oggi più che mai c’è bisogno di rabbia

Next Story

L’anno d’oro dello sport italiano e le follie di una provincia “provinciale”

Ultime da

Le notti bianche Detto così si potrebbe pensare al racconto di Dostoevski, ma trattandosi di un