“Terzo Polo Riformista” anche ad Ascoli

2 minuti di lettura

È nato finalmente il Terzo Polo Riformista con l’accordo siglato nelle ultime ore dai leader di Azione e di Italia Viva. Un’alternativa seria, pragmatica che affonda le radici culturali in quelle del liberalismo sociale e nel popolarismo di Sturzo. Diventa questa, insieme a ITALIA C’E’ di Pizzarotti e PRI un’alternativa pragmatica, alternativa al bipopulismo della destra e della sinistra radicale che non scommettono su scelte importanti per il nostro Paese ma lo condannano all’immobilismo”. A dirlo Maria Stella Origlia e Fernando Manes in rappresentanza di “Azione – Italia Viva Calenda renew” e Stefano Giammarini di Popolari Ascoli.

Siamo convinti che questo nuovo soggetto politico rappresenterà per l’Italia, l’unica opportunità per portare avanti le proposte importanti per il Paese dalla politica energetica ed ambientale, alla fiscalità, dall’economia, alle politiche della famiglia con un particolare riferimento ed attenzione ai giovani. I Gruppi di Azione e Italia Viva, insieme ai Popolari Ascoli, ad Ascoli Piceno sono stati antesignani di questo accordo perché, da tempo, sono al lavoro utile alla costruzione di un terzo polo centrista” proseguono.

Questo accordo rappresenterà per l’Italia e per Ascoli l’inizio di una nuova politica basata sui fatti e non sugli slogan, una politica che alle proposte unisce anche ‘il come realizzarle’. Siamo certi che i cittadini, stufi della politica delle parole e che avevano rinunciato ad esprimere il diritto di voto, torneranno nei seggi ad esprimere liberamente il loro pensiero” concludono.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

La Quintana brilla con gli ori delle dame grazie alla Cna

Next Story

Le domande che non hanno risposta

Ultime da