“Frida Art Academy”: diventa realtà il progetto di Zeno Rossi

4 minuti di lettura

La città di Ascoli Piceno ha una sua Accademia d’arte. Si tratta di un progetto creato con l’Accademia di Belle Arti di Macerata, affidato all’artista Zeno Rossi, finalizzato a fare delle Cento Torri un luogo in cui la tradizione d’arte possa tornare a congiungersi con la storia e con la bellezza del suo territorio. Si tratta di “Frida Art Academy” che dopo aver allestito i suoi locali, ubicati al piano terra della sede designata al Polo di Sant’Agostino dal 4 dicembre vede le lezioni del “Corso di pittura e scuola libera del nudo”.

Per 12 weekend, i 15 allievi partecipanti, tra cui anche artisti già formati, sono impegnati ad affrontare un iter di pittura in sala-posa con oggetti e modelli. Un corso sullo studio dei volumi e delle luci sulla figurazione dei solidi, sulla possibilità espressive delle discipline del segno pittorico figurativo e gestuale che vede coinvolti docenti della nuova realtà artistica cittadina legati al capoluogo piceno. Un pool di professionisti impegnati in lezioni e laboratori, anche al centro dell’esposizione permanente ubicata nelle sale dell’Accademia: Luigi Morganti, Giuseppe e Desirè Di Caro, Maria Jeanie Rossi, Quinto Fabriziani, Gabriele Coccia, Sergio Federici, Flavia Cenciarini, Benito Leonori e lo stesso Zeno Rossi, rettore della struttura.

“Frida Art Academy”, che da gennaio sarà poi anche sede di un corso di alta formazione artistica in “Scenografia e Arte Cinematografica”, vedrà poi aggiungere col tempo altri corsi di arti visive e performative, a partire dalla scultura, dalla regia cinematografica e teatrale, dal sound design. E a questo scopo saranno coinvolti ulteriori illustri ascolani, come ad esempio Giuliano Giuliani, oltre ad altri professionisti di caratura nazionale. Una realtà artistica multidisciplinare che sarà anche foriera di tanto altro, dai concerti alle mostre, allo scopo di poter ribadire l’ importanza del capoluogo piceno nel campo della cultura. 

Un regalo che il rettore, cresciuto e vissuto ad Ascoli, intende rivolgere alla sua città e ai suoi abitanti. “Sono felice del traguardo raggiunto, ma mi aspettavo più interazione con il territorio, con gli enti, con le istituzioni: purtroppo non abbiamo avuto sostegni o sovvenzioni, viviamo di aiuti e donazioni” esordisce Zeno Rossi, docente, pittore ed esperto di arte. “La sede che il sindaco Marco Fioravanti ci ha affidato è di una eleganza formale perfetta per la nostra mission: le sinergie che si creeranno poi con la biblioteca e con il museo Licini saranno linfa per i nostri corsi” aggiunge il rettore di “Frida Art Academy”, anticipando che la Treccani ha realizzato una nuova enciclopedia dedicata all’Arte, la cui presentazione potrebbe proprio essere ad Ascoli. 

L’assessora Donatella Ferretti a lezione di disegno

Inoltre, vorrei portare in città un’opera scultorea di un grande artista contemporaneo, ancora top secret, legata alle commemorazioni dantesche che poi vorrei rimanesse nel chiostro di Sant’Agostino” conclude, anticipando alcuni dei nomi di maestri che insegneranno presso l’Accademia: Cosimo Gomez alla cattedra di “Regia Cinematografica”, Marco Filiberti alla “Regia Teatrale”, Stefano Sassu per “Sound Design”. Insomma, un progetto sulla carta straordinario, pronto a nobilitare le Cento Torri. 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Si salverà il giornalismo locale?

Next Story

Cinema e costumi, la mostra inaugurata ad Ascoli

Ultime da