A Vicenza per allungare, ma con giudizio

1 minuto di lettura

Sono 24 i giocatori che Sottil ha convocato per la trasferta di Vicenza.

Portieri: Leali, Guarna, Bolletta.

Difensori: Baschirotto, Bellugi, Botteghin, Falasco, Quaranta, Salvi, Tavcar.

Centrocampisti: Buchel, Caligara, Collocolo, Eramo, Franzolini, Maistro, Paganini, Saric.

Attaccanti: Bidaoui, De Paoli, Dionisi, Iliev, Palazzino, Ricci.

Squalificato: Tsdajoiut

 Indisponibili: D’Orazio, Felicioli, Fontana.

Mister Sottil

Per quanto riguarda l’undici che inizialmente scenderà in campo non ci dovrebbero essere particolari dubbi. Leali fra i pali, la coppia di terzini formata da Baschirotto e Falasco, Botteghin e Bellusci coppia dei centrali, centrocampo con Buchel, Collocolo, Saric, Maistro (Paganini), si torna all’antico in attacco con Bidaoui a sinistra e Dionisi al centro.

Il confronto con il Vicenza si prospetta quanto mai irto di difficoltà. L’undici di casa sta strenuamente lottando per togliersi dall’incomoda posizione che condanna le ultime tre squadre alla retrocessione.

La compagine allenata da Brocchi è la delusione maggiore di questo campionato in quanto nelle sue fila militano elementi di valore che però non hanno trovato la giusta amalgama fra loro.

L’Ascoli sta vivendo un sogno: per mantenerlo vivo non può cedere il passo. In trasferta la squadra ha garantito un rendimento eccezionale con ben nove vittorie esterne. Manca solo la decima! 

Scherzo del destino, si incontrano le due città uscite deluse dalla finale per Capitale Italiana della Cultura 2024 e che il ministro ha “promosso” (bontà sua!) appena sotto Pesaro.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Rifiuti Alto Bretta, disastro ambientale, corruzione, associazione a delinquere. In 50 finiscono indagati

Next Story

Buon compleanno Carletto!

Ultime da

Le notti bianche Detto così si potrebbe pensare al racconto di Dostoevski, ma trattandosi di un