Quintana. Porta Tufilla nel caos, nominato il commissario

4 minuti di lettura

Il Consiglio degli Anziani della Quintana di Ascoli Piceno ha ricevuto in data 6 Giugno 2022 il parere dei Probiviri in merito alle diverse segnalazioni pervenute relativamente ai comportamenti dei membri del comitato del Sestiere Porta Tufilla.

Il parere dell’organo disciplinare della Quintana, i cui membri sono il Delegato del Presidente del Tribunale Dott. Raffaele Agostini, il Delegato del Prefetto Dott.ssa Anna Maria Gargiulo e il Delegato del Consiglio degli Anziani Avv. Annagrazia Di Nicola – Presidente, era stato richiesto a seguito di segnalazioni degli iscritti all’albo del Sestiere di PortaTufilla, nonché membri del Comitato rossonero.

La situazione creatasi a seguito di reciproche accuse, è culminata nella palese ingovernabilità del Sestiere.

Il Sindaco e Magnifico Messere, Marco Fioravanti come massimo garante della manifestazione, ha tentato la via della conciliazione delle parti ma gli esiti non sono stati quelli auspicati.

Necessario dunque l’apertura di un procedimento disciplinare e la previa richiesta del parere del Collegio dei Probiviri.

Gli stessi riunitisi in data 06/06/2022 hanno preventivamente ascoltato il Console Francesco Mazzocchi poi, dopo aver esaminato i documenti e vista la gravità della situazione creatasi, ha ritenuto di proporre il provvedimento della sospensione diversificata per ciascuno dei membri del comitato di Sestiere.

Di conseguenza, stante l’imminenza dell’edizione notturna della Quintana, il Consiglio deve procedere come da statuto alla nomina di un Commissario, che sostenga i sestieranti fino alla Quintana di agosto e poi porti il comitato, entro l’anno, a nuove elezioni.

La scelta del Consiglio degli Anziani, sentito il Magnifico Messere è ricaduta sul Vice Presidente, Cristiano Fioravanti.

Il Consiglio e il Magnifico Messere incontreranno Giovedì ? ?????? ???? ???? ??? ??.?? i sestieranti in una seduta pubblica, per cercare di trovare assieme il modo migliore di procedere e collaborare, per il bene del sestiere e superare la grave criticità creatasi.

Fin qui il comunicato ufficiale. 

La situazione è innegabilmente seria e complicata, soprattutto perché è una sorta di tutti contro tutti, che non lascia intravedere alcuna via di uscita. 

Abbiamo sempre pensato che la Quintana fosse un trampolino di lancio per carriere politiche (basti vedere quelli che siedo oggi o sono stati seduti in passato nei consigli regionali), ma che si arrivasse a tanto non l’avremmo mai immaginato. 

Naturalmente diranno che non è così che stanno le cose, che è solo un problema di conduzione del Sestiere e via dicendo. E magari sarà anche così, però, se si ha a cuore il bene del Sestiere e della Quintana non sarebbe stato meglio dissotterrare l’ascia di guerra a Quintana terminata? Così non si fa che creare uno stato di tensione e confusione che non potrà non ricadere sul cavaliere giostrante, con buona pace dei sestieranti veri, quelli che girano con il fazzoletto rosso-nero al collo e di tutte le beghe da osteria non sanno nulla. Ma che volete, non si dice forse che “il marito per far dispetto alla moglie si tagliò le palle”?

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Acquasanta Terme: inaugurata la nuova elisuperficie per l’elisoccorso

Next Story

Ultime da