Quintana, chi sono le sei dame che hanno impreziosito il corteo della Giostra di Luglio

3 minuti di lettura

Una sfilata particolare, quella del corteo storico dell’edizione di agosto della Quintana di Ascoli, dedicata al santo patrono Sant’Emidio che, a causa dell’emergenza sanitaria, ha visto un numero limitato di figuranti attraversare le vie cittadine. A questo vanno aggiunte anche le condizioni metereologiche e le elevate temperature che non hanno consentito ai cavalieri giostranti di partecipare al corteo e che hanno fatto di questa edizione una delle più calde della storia. I protagonisti della Quintana hanno infatti scelto di non sfilare ma di attendere direttamente gli altri figuranti all’interno del Campo Squarcia. 

Nonostante queste limitazioni, l’edizione di Agosto è stata molto emozionante, caratterizzata come sempre, dal suono dei tamburini e delle chiarine, dagli sbandieratori ma soprattutto dall’eleganza delle “signore della Quintana”, le dame. Le sei “prime donne”, simbolo della bellezza e dell’autorevolezza, hanno impreziosito infatti il corteo con il loro portamento e la loro finezza con abiti meravigliosi e con i gioielli realizzati dagli artigiani della Cna. A differenza della Quintana di Luglio, dove alcuni hanno scelto di sfilare con le coppie nobili come il Sestiere di Porta Maggiore e quello di Porta Solestà, nell’edizione dedicata a Sant’Emidio,  tutti e sei i sestieri hanno scelto di essere rappresentati dalla bellezza della dama.

Il sestiere di Porta Tufilla, neo vincitore del Palio di Luglio grazie ai tre record raggiunti dal cavaliere Massimo Gubbini, ha puntato sulla giovanissima Federica Mazzanti che ha sfilato con un magnifico abito lungo rosso impreziosito da alcune perle.

Federica Mazzanti

Molto emozionata la più giovane delle dame del sestiere di Porta Solestà, secondo classificato e vincitore del Palio di Luglio, Elena Grazioli che, con il suo sorriso, ha attraversato le vie cittadine con un importante costume color rosa salmone con dettagli blu, impreziosito da perle e filo color oro.

Elena Grazioli

Molto applaudita anche la  bellissima dama della rosa rossa, del Sestiere di Sant’Emidio, Valentina Galati, che ha indossato uno splendido costume verde.

Valentina Galati

Un’altra bellezza molto apprezzata è stata la prima donna neroverde del sestiere di Porta Maggiore rappresentata da Barbara Mannocchi, moglie di un quintanaro doc, l’assessore Nico Stallone che ha voluto sfilare con un abito nero caratterizzato da migliaia di perle.

Barbara Mannocchi

Non è passata inosservata neanche la classe di Chiara Cicchi, signora del sestiere della Piazzarola con un bellissimo abito verde chiaro con le maniche di color bianco.

Chiara Cicchi

Infine, il Sestiere rosso azzurro di Porta Romana si è affidato invece alla signorilità di Stefania Damiani, che ha sfilato con un abito ispirato ad un personaggio di uno dei quadri dell’artista ascolano Crivelli. 

Stefania Damiani

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

San Benedetto, un riassunto del Pride in meno di un minuto

Next Story

Marche Über Alles

Ultime da

In principio c’era il Merito Un tempo, nella Lega non più secessionista, c’era Salvini che un

Che passione ragazzi!

Oltre 500 tifosi bianconeri saranno presenti sugli spalti del “Druso” di Bolzano per sostenere la propria