Ascoli, un “Pezzo di Cuore“ con Emma e Alessandra ricordando Alessandro Troiani

4 minuti di lettura

Emma e Alessandra insieme per la ricerca. Sono state infatti loro le protagoniste di una serata unica, quella che si è svolta lo scorso 29 agosto nella splendida cornice di Piazza del Popolo ad Ascoli Piceno che ha fatto da teatro all’edizione 2021  de  “Il Memorial Troiani“, organizzato dalla sezione ascolana dell’Ail (Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma) e patrocinato dal Comune, che ha ricordato la figura del giovane Alessandro e ha raccolto fondi da destinare al reparto di ematologia dell’ospedale Mazzoni.

Inziativa Memorial Alessandro Troiani – AIL ASCOLI PICENO

Un ragazzo forte e coraggioso con un grande desiderio: portare ad Ascoli, nella città che gli ha dato i natali e dove ha vissuto fino all’ultimo, un centro di ematologia. Ciò che lui sognava si è poi avverato dopo la sua scomparsa ma, proprio grazie alla sua idea, oggi le tante persone colpite da queste malattie possono finalmente essere curate.

La manifestazione ascolana  a lui dedicata quest’anno ha compiuto 22 anni e durante la serata del 29 agosto ha visto sul palco importanti nomi della musica italiana e diversi big del mondo dello spettacolo. Protagoniste della serata, Emma Marrone e Alessandra Amoroso che, invitate per l’occasione da Dario Faini (noto anche come Dardust), direttore artistico della kermesse, hanno portato sul palco i brani  che hanno fatto la storia del loro percorso artistico e musicale.

Emma ha aperto la sua performance sulle note di “Alibi” , brano scritto dalla stessa Emma e da Faini e ha proseguito poi con i suoi maggiori successi, da “Luci blu” a “Quando le canzoni finiranno” da “Sarò libera” a “Stupida allegria” ed è scesa in mezzo al pubblico cantando “Amami” grazie al quale nel 2013 ha vinto i Wind Music Awards. Poi è stata la volta di Alessandra con i suoi ultimi successi, “Piuma”, “Sorriso grande”, “Comunque andare”, ” Difendimi per sempre” e “Sul ciglio senza far rumore” e per finire anche lei è scesa in mezzo agli spettatori sulle note di “Immobile”, brano  che l’ha portata al successo nel 2009.

Oltre alle due artiste, sono saliti sul palco Alice Pagani, Saturnino e lo stesso Dardust, tre ascolani che grazie al loro talento stanno riscuotendo un enorme successo a livello internazionale e ottenuto importanti riconoscimenti.

Alice, giovane e promettente attrice, prima con la serie “Baby” e poi con il film “Non mi uccidere” è stata scelta in questi giorni dal rocker Vasco Rossi per il suo nuovo videoclip. Dario è ormai diventato il compositore e produttore discografico d’eccellenza di tutti gli artisti e infine Saturnino è da sempre la spalla destra di Jovanotti.

Tanti nomi, tanta musica ma anche tante emozioni per ricordare la storia di Alessandro, una storia fatta di dolore e di sofferenza ma anche di speranza, che si è conclusa sulle note di “Pezzo di cuore”, che ha visto duettare Emma e Alessandra in questo brano scritto dallo stesso Faini e che ha suscitato grandi emozioni nel cuore di tutti gli ascolani e non solo.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

“Cinepsyche”, psicologia e cinema traslocano per una serata a Revolutionary Road

Next Story

Le intelligenze artificiali al tempo del post-lavoro: tra filosofia e cinema di fantascienza

Ultime da

In principio c’era il Merito Un tempo, nella Lega non più secessionista, c’era Salvini che un

Che passione ragazzi!

Oltre 500 tifosi bianconeri saranno presenti sugli spalti del “Druso” di Bolzano per sostenere la propria