Notizie sportive in breve

4 minuti di lettura

SERIE B – ASCOLI CALCIO
In attesa che “l’alta dirigenza calcistica” decida che fine far fare al campionato cadetto, si continua a sfogliare i petali della margherita. Giovedì prossimo dovrebbe ripartire il torneo, ma i giocatori di Ascoli e Ternana sono ancora alle prese, piuttosto pesantemente, con il Covid 19. La decisione più intelligente sarebbe quella di fermare il campionato per un paio di settimane in modo che le squadre abbiano l’opportunità di recuperare i giocatori attualmente in isolamento fiduciario, sperando che nel frattempo non ne escano di nuovi.
Altra decisione da prendere è sulla capienza degli stadi dopo che nella serie A è stata portata dal 75% al 50%.
Mercato. Dopo Belusci e è stato contrattualizzato fino a giugno 2023 il terzino sinistro Nicola Falasco che aveva rescisso il rapporto con il Pordenone. Inoltre Anthony Fontana, a partire da lunedì, si aggregherà con il gruppo dei bianconeri in attesa della decisione che prenderà l’allenatore Sottil se tesserarlo o meno.
Con questi nuovi innesti, e in attesa di sfoltire la rosa, si può dire che il mercato dell’Ascoli è da considerare chiuso, salvo che all’ultimo momento non si presenti una ghiotta occasione, che ad ogni calciomercato tutti sperano sempre, ma che non arriva mai.

ECCELLENZA MARCHE – ATLETICO ASCOLI
Anche l’Atletico Ascoli, squadra militante nell’Eccellenza Marche, alla fine del 2021 ha fatto il punto sulla stagione della squadra. Per il direttore generale Carlo Azzanesi, il bilancio è sostanzialmente positivo nonostante qualche punto lasciato per strada. Con il recupero di alcune pedine fondamentali che negli ultimi mesi erano infortunate e con l’arrivo dei nuovi abbiamo acquisito più consapevolezza nei nostri mezzi e sono convinto che andremo in crescendo, giocandoci le nostre carte sia in campionato che in coppa dove disputeremo a Gennaio la finale regionale con il Fossombrone. Dopo i tanti cambiamenti dell’estate scorsa non era facile riuscire in poco tempo ad amalgamare un gruppo profondamente rinnovato ma, soprattutto nelle ultime gare però si è visto un atteggiamento diverso in campo 23 punti in 16 partite non sono molti, ma neppure pochi.
La riconferma dell’allenatore Giandomenico ed il triennale a Petrucci sono una dimostrazione che la società ha importanti obiettivi: il salto di categoria e creare una rosa formata da due terzi di giocatori del territorio.
Per l’allenatore Giandomenico ripartire è fondamentale, perché allenarsi senza giocare è la cosa peggiore per un atleta, ma la salute viene prima di tutto. Sguardo alla classifica la squadra non è messa male e con il recupero di alcuni infortunati di lungo periodo le possibilità di fare meglio ci sono tutte.

ATLETICA LEGGERA
L’atletica picena si ripresenta con grandi ambizioni nel meeting inaugurale 2022 al Palaindoor di Ancona . Laura Giannelli (Asa Ascoli Piceno)si è classificata seconda nell’alto con 1.70; nei 60 ostacoli under 20 vince Mattia Polini (Collection Atl. Sambenedettese) che si migliora con 8”70, mentre nella gara assoluta è secondo il sambenedettese Andrea Pacitto con 8”20

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Ascoli, gli studenti delle superiori in sciopero

Next Story

Trenta (FI): “Bene candidatura Corradetti, ma io sono per una coalizione civica in stile Spazzafumo”

Ultime da

18 gennaio 2022

È tempo di svegliarsi, fare un respiro profondo e godere della dolcezza della natura. Con tutto