28 gennaio 2022

3 minuti di lettura

“Per cominciare bene la giornata, dovremmo svegliarci come i fiori, con lo sguardo rivolto al cielo e col sorriso colmo di speranza”

Il sole sorge alle 7,24 e tramonterà alle 17,13.  Giornata caratterizzata da nuvolosità di passaggio, temperatura minima di 2°C e massima di 11°C. Nel dettaglio: qualche nube sparsa al mattino e al pomeriggio, assenza di nubi alla sera.  

La chiesa festeggia oggi  San Tommaso d’Aquino. Quando papa Giovanni XXII nel 1323, iscrisse Tommaso d’Aquino nell’Albo dei Santi, a quanti obiettavano che non aveva compiuto grandi prodigi, né in vita né dopo morto, il papa rispose “Quante preposizioni teologiche scrisse, tanti miracoli fece”. E questo, è il riconoscimento più grande che si potesse dare al grande teologo e Dottore della Chiesa, che con la sua “Summa teologica”, diede un fondamento scientifico, filosofico e teologico alla dottrina cristiana. È il protettore degli accademici, degli studenti e dei librai. Ma non poteva essere altrimenti.

IL FATTO DEL GIORNO

Nuova fumata nera (e siamo a quattro!) nell’avanspettacolo delle Qurinarie. O in giro sono finiti i super partes di spessore o si stanno divertendo al “gioco della torre”. Ieri sera sono andato a letto che il papabile era Frattini, stamattina alzandomi ho letto che ognuno presenterà il suo. Qualcuno pensa di “tornare al via”, come nel gioco dell’oca: Mattarella, ma ha già scasato; Draghi, poi chi mettiamo a palazzo Chigi?; o Belloni, chi è costei? Di Belloni ricordo il ciclista, ma quello è passato alla storia come l’eterno secondo.. Non è un buon viatico. 

Consiglio non richiesto: perché non facciamo come nel conclave del 1271? I cardinali elessero Gregorio X, dopo che la gente li aveva chiusi nel Palazzo dei Papi a Viterbo, mettendoli a pane e acqua e scoperchiando il tetto, così da lasciarli alle intemperie.

Non trovano l’accordo sul nome ma, non si sa com’è, si trovano sempre dove ci sono le telecamere. Lupi è uno dei più presenti, ma è pacato, è lucido e sembra pure obiettivo, e in certi luoghi è peggio di una bestemmia. Mastella invece è più sanguigno e con le sue filosofiche conclusioni attizza il fuoco. Mastella però non è un parlamentare, è il sindaco di Benevento, che ci fa in Parlamento? Accompagna la moglie, che invece è parlamentare. Devozione coniugale o diffidenza dell’ambiente?

IL PENSIERO DI OGGI 

 “I problemi non finiscono mai, ma neanche le soluzioni“

Non sono riuscito a trovare un lavoro serio, così ho fatto il giornalista

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Superbollette, bar e ristoranti: “Così siamo a rischio chiusura”

Next Story

“Scuola in assenza”, che sta succedendo nelle aule?

Ultime da