L'ombra del Giorno

L’Ombra del Giorno, ritorno trionfale in città per Scamarcio e Porcaroli

4 minuti di lettura

Sale gremite (in ottemperanza alle norme anti-Covid) e tanto entusiasmo per l’anteprima nazionale de “L’Ombra del Giorno“, il film che vede alla regia l’ascolano Giuseppe Piccioni e che debutta oggi al cinema. Più che buona la prima andata in onda in due appuntamenti, entrambi sold-out, nei due cinema cittadini ascolani. E così, dopo mesi, il pubblico è tornato finalmente a riempire le sale.

Emozione da parte di tutti, soprattutto dei protagonisti del film, l’attore salentino Riccardo Scamarcio e la giovanissima Benedetta Porcaroli, al centro di una storia d’amore ambientata sul finire degli anni ’30.

Alla presenza delle diverse istituzioni, il Sindaco Marco Fioravanti, l’Assessore Regionale Giorgia Latini, il Presidente della Fondazione Carisap, Angelo Davide Galeati e i diversi assessori, il cast ha salutato il pubblico, raccontando la loro esperienza in città. La realizzazione del film è stata resa possibile, grazie al contributo della Regione Marche e al sostegno della Fondazione e del Comune di Ascoli.

Alla regia l’ascolano Giuseppe Piccioni, che dopo trentacinque anni dal successo de “Il Grande Blek” con cui vinse anche ben 5 David di Donatello per il miglior film, miglior sceneggiatura, miglior attrice e miglior produttore, è tornato a girare nella sua città. Alla produzione, invece, Riccardo Scamarcio con la sua casa di produzione, la Lebowsky.

E’ stata un’esperienza intensa, entusiasmante come allora, con la differenza che oggi ho qualche anno in più, però ho lo stesso cuore, la stessa dedizione, la stessa fiducia, nei confronti della città, sono immensamente grato a tutti, a quelli che ci hanno aiutato, a coloro che hanno partecipato al film“, ha detto emozionato il regista Piccioni.

L’Ombra del giorno, la trama e i protagonisti

Al centro della storia, Luciano (interpretato da Riccardo Scamarcio) proprietario del Caffè Meletti che offre ad Anna (Benedetta Porcaroli), un posto in cucina. Due persone completamente diverse, appartenenti a due mondi diversi, lui, tenebroso, reduce dalla guerra, lei, apparentemente tranquilla, con un grande segreto dentro di sè. Tra sguardi, baci rubati e parole dette a bassa voce, si fa strada un sentimento sempre più grande.

Girare ad Ascoli è stato fantastico, abbiamo avuto l’aiuto e il supporto di tutti, tra prefetto, amministrazione comunale, regione ci hanno sostenuti davvero tanto. Sono nate amicizie, qualcuno si è fidanzato“, ha raccontato Scamarcio. E proprio sul set de “L’Ombra del Giorno” è sbocciato l’amore tra i due protagonisti.

Parole di stima anche da parte di Benedetta, che nel film interpreta una giovane donna che nasconde un segreto: “La città è stata estremamente accogliente, mi sono sentita a casa, siamo stati nelle migliori condizioni per fare questo film, sono stati tutti disponibili e questa non è una cosa scontata“.

Sul palco anche l’attore fiorentino Costantino Seghi nelle vesti di Corrado e l’ascolana Flavia Alluzzi, nota per i suoi video esilaranti in dialetto.

Una vetrina importante, per rilanciare la città di Ascoli, la sua cultura e le sue bellezze, colpita prima dal terremoto del 2016 e poi dalle conseguenze economiche della pandemia. Il sindaco e l’assessora Latini hanno annunciato che sono pronti a nuove sfide in ambito sia culturale che turistico affinché vengano valorizzate le eccellenze della Regione Marche e in particolare di questa città, che ricordiamo essere in finale per contendersi il titolo di “Capitale Italiana della Cultura 2024″.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Il carnevale che non c’è. Ma c’è.

Next Story

Slataper

Ultime da