Un teramano sulla strada dell’Ascoli

1 minuto di lettura

Per l’incontro di sabato prossimo al “Paolo Mazza” di Ferrara, il designatore Rocchi ha fatto cadere la sua scelta sull’arbitro teramano Daniele Paterna. Nella corrente stagione il fischietto abruzzese ha diretta una sola volta l’Ascoli, in occasione dell’incontro casalingo, vinto per 2 a 1, contro il Vicenza. Dopo aver avuto nell’attuale torneo la soddisfazione di esordire in serie “A”, Paterna ha inanellato 10 presenze in serie “B” ed è candidato ad entrare nel club degli arbitri di prima fascia, pur avendo appena compiuto 34 anni, quindi abbastanza giovane. Si è sempre dimostrato severo verso i giocatori che commettono gioco violento o pericoloso per cui, considerato che nell’Ascoli vi sono ben sei elementi in diffida, sarebbe opportuno evitare di finire nel taccuino dei cattivi con conseguente squalifica. 

Le notizie che giungono sul conto dei giocatori bianconeri sono positive nel senso che, tranne Felicioli e Fontana, tutti gli altri, salvo imprevisti dell’ultimo momento, saranno a disposizione di Sottil che anche questa volta non offre spunti sul modulo che adotterà per affrontare la Spal e su chi cadrà le sue scelte per comporre l’undici inizia

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Ascoli, Spal e la storia di tre ascolani alla corte ferrarese

Next Story

PNRR, Montalto delle Marche è il borgo pilota delle Marche

Ultime da

Le notti bianche Detto così si potrebbe pensare al racconto di Dostoevski, ma trattandosi di un