Il Covid rischia di fermare la corsa dell’Ascoli. 11 su 25 i positivi

2 minuti di lettura

Ci risiamo con il Calvario dell’Ascoli alle prese con il Covid 19! Da quanto è trapelato sembrerebbe che ben 11 giocatori si trovano in affidamento fiduciario nelle rispettive abitazioni in quanto colpiti dal virus. C’è il concreto rischio che per il confronto di sabato prossimo al Del Duca contro il Pordenone venga chiesto il rinvio. Secondo le disposizioni della Lega, se da una “rosa” di 25 giocatori risulti che il 35% è malato di Covid, la società “colpita” può chiedere ed ottenere il rinvio della partita. In questo momento tale soluzione è plausibile ma bisognerà aspettare le prossime 72 ore per avere un quadro definitivo della situazione.

In un momento importante per la definizione della griglia play off, in cui l’Ascoli è impegnato, non ci voleva che si verificasse un “inciampo” del genere. Tra l’altro, qualora si dovesse giocare la partita, non tutti i giocatori che scenderanno in campo si troverebbero nelle migliori condizioni fisiche.

I mille pensieri che turbano Sottil

Dopo la partita di Vicenza, in cui non era stato rilevato alcun caso sospetto, i bianconeri hanno goduto di tre giorni di vacanza. Ognuno è potuto andare dove voleva, con chi voleva. Si può presumere che uno di loro ha contratto, senza rendersene conto, il virus che poi ha trasmesso ai compagni di spogliatoio. Sottil sta vivendo giornate all’insegna dell’incertezza e della preoccupazione che al momento gli impedisce di avanzare qualsiasi ipotesi sullo sviluppo dell’intricata situazione.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Frode fiscale per 114 milioni scoperta dalla Guardia di Finanza

Next Story

Una partita che sembrava facile, per il Covid fa paura

Ultime da