Penultima giornata, decisiva per quattro: all’Ascoli si chiede il miracolo

2 minuti di lettura

Settimana decisiva per l’Ascoli che insegue la conquista di un posto nella griglia play off. Nelle due partite che restano da giocare, Cremonese in trasferta e Ternana in casa, sarà indispensabile conquistare almeno tre punti, salvo che il Perugia non esca sconfitto dal “Libero Liberati” di Terni dove si preannuncia un derby infuocato. In questa eventualità  l’Ascoli si verrebbe a trovare nella comoda posizione di avere quattro punti di vantaggio nei confronti dell’undici umbro con una sola partita da giocare. Ma bisogna rivolgere anche un occhio al Frosinone che si trova a pari punti dell’Ascoli ma con un finale di campionato molto difficile. 

Bellusci

Sono 24 i giocatori che Sottil ha convocato per la trasferta di Cremona.

Portieri: Leali, Guarna, Bolletta.

Difensori: Baschirotto, Bellusci, Botteghin, D’Orazio, Falasco, Quaranta, Salvi, Tavcar.

Centrocampisti: Buchel, Caligara, Collocolo, Eramo, Fontana, Maistro, Paganini, Saric.

Attaccanti: Bidaoui, Dionisi, Iliev, Ricci, Tsdaouit, Ricci.

Sono arrivati alla diffida, quindi un eventuale cartellino giallo sarà squalifica, Bidaoui, Botteghin, D’Orazio, Falasco, Iliev, Salvi.

A dirigere l’incontro Cremonese – Ascoli è stato designato Gianluca Manganiello di Pinerolo.

Gianluca Manganiello

L’undici bianconero è atteso da un confronto quanto mai difficile: la Cremonese deve assolutamente vincere per continuare a cullare il sogno promozione il serie “A”, quindi se l’Ascoli centrasse l’undicesima vittoria in trasferta avrebbe del clamoroso. 

Per quanto riguarda l’undici che inizialmente scenderà in campo, Sottil ha tutti i componenti della “rosa” a disposizione per cui ha solo l’imbarazzo della scelte. 

Proviamo a ipotizzare la formazione. In porta ci sarà Leali, gli esterni di fascia dovrebbero essere Baschirotto a destra e Falasco a sinistra, con Botteghin e Bellusci centrali. La cerniera di centrocampo potrebbe essere composta da Buchel, Saric, Caligara con Maistro sulla fascia destra. Attacco a due punte con Bidaoui a sinistra, Tsdajout al centro.

L’ultima novità riguarda il prolungamento di altri due anni del contratto che legherà il direttore sportivo Marco Valentini all’Ascoli. 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Se i Sibillini diventano un luna park

Next Story

Rozzi, Menicucci, uno spintone e lo slip rosa

Ultime da