milenesiana

Ascoli, successo per la Milenesiana, oggi l’ultima serata al Ventidio con Vittorio Sgarbi

5 minuti di lettura

Grande successo per l’edizione 2022 de La Milenesiana. Il Festival fondato e diretto da Elisabetta Sgarbi “che promuove il dialogo tra le arti” e che ha visto la collaborazione della Regione Marche, del Comune di Ascoli Piceno, della Fondazione Carisap, della Camera di Commercio delle Marche e del circolo cultural-mente insieme. Il tema di questa edizione è Omissioni.

Come ha spiegato Elisabetta Sgarbi, “Quello che avremmo dovuto e potuto fare e non abbiamo fatto, che avremmo potuto e dovuto dire e non abbiamo detto. Un tema che ha una gamma vastissima di declinazioni: morali, politiche, giuridiche, estetiche, anche: non esiste letteratura senza Omissioni, come insegnava Eco. E La Rosa contempla i colori dell’Ucraina. Non abbiamo potuto e voluto sottrarci al rumore della storia, e questa guerra, come anche altre guerre, entrerà in questa Milanesiana. Sarà una Milanesiana che viaggia, in venti città, ma con un maggiore radicamento a Milano (e in molti luoghi della città, più o meno centrali), rispetto a quanto accaduto negli ultimi due anni, a causa dell’emergenza COVID-19 (ma abbiamo l’orgoglio di non avere mai smesso di sottolineare l’importanza degli incontri in presenza e di avere tentato sempre di offrirli, anche nei momenti più difficili). Tornano alla Milanesiana artisti di altri continenti.  E c’è – tra le altre – la letteratura russa, di una grande scrittrice russa, Ludmila Ulitskaya, che dialogherà con scrittrici di altre latitudini culturali, come è giusto e normale che sia. Lei vuole la Pace, che in questo momento vuol dire almeno questo: sapere che c’è un aggressore e un aggredito”.

Partito da Milano, il Festival tocca venti città italiane, tra cui anche la nostra Ascoli. E proprio la Città delle Cento Torri ha visto un folto pubblico di presenze.

Il primo giorno ha visto un’ospite d’eccezione, Carlo Verdone. Conosciuto da tutti come attore, regista e sceneggiatore, ha da sempre la passione per la fotografia tanto che in città ha presentato ed inaugurato la sua mostra dal titolo “Il colore del silenzio” visitabile fino al 15 Settembre alla Galleria d’arte contemporanea Osvaldo Licini di Ascoli. La serata è proseguita al Ventidio con il dialogo tra Verdone e Paolo Mereghetti, critico cinematografico tra i più apprezzati di sempre.

Emozione e ricordi per tutti gli sportivi e gli appassionati di calcio, con la serata dedicata ad Italia-Mundial 1982-2022. Un ritorno al passato per rivivere ancora una volta l’indimenticabile vittoria degli Azzurri ai mondiali di calcio che si tennero in Spagna nel 1982. Lo spettacolo ha visto lo spettacolo di Federico Buffa, esperto di storytelling che ha ricordato storie e aneddoti di quella notte magica al Bernabeu.

L’ospite della terza serata è stato il cantautore Ermal Meta che in veste di autore ha presentato il suo primo romanzo, “Domani e per sempre”, in cui emerge infatti chiaramente il suo intento di rendere omaggio alla propria cultura d’origine, prendendo il lettore per mano e raccontandogli con grazia e rispetto la difficile storia dell’Albania nella seconda metà del Novecento. Folto pubblico di presenze anche fuori al teatro Ventidio Basso dove il cantautore ha firmato le copie del suo libro.

Serata di musica e arte anche quella di Domenica 3 Luglio con Eduardo De Crescenzo e Julian Oliver Mazzariello con il concerto “Avvenne a Napoli. Passione per voce e piano”.

E stasera al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno ultimo appuntamento de la Milenesiana, con “Leonardo”, una speciale serata dedicata al grande Leonardo Da Vinci con lo spettacolo di e con Vittorio Sgarbi, proponendo un ritratto inedito di Leonardo, ingegnere, pittore, scienziato e talento universale del Rinascimento che ha lasciato un corpus infinito di opere da studiare, ammirare, e su cui tornare a riflettere ed emozionarsi, ripercorrendo un vero e proprio viaggio tra le diverse opere e i capolavori di Leonardo.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Acquasanta Terme, posa della prima pietra per la realizzazione di una struttura donata dalla CNCE

Next Story

Con il raduno, cominciata ufficialmente la stagione 2022/23: in 31 nel ritiro di Norcia.

Ultime da