2 minuti di lettura

Pippo Inzaghi, e la luce sulla strada di Reggio Calabria

Sembra impossibile, ma i miracoli avvengono anche nel mondo del calcio!

“Mi sono sentito voluto dalla Reggina!” è la frase pronunciata nel corso della conferenza stampa di presentazione dal neo allenatore del club calabrese, Pippo Inzaghi. Come un novello San Paolo, anche Super Pippo ha avuto l’illuminazione. Non è stato sulla via di Damasco, ma s’è fermato prima, ma di colpo s’è trovato come a casa, che non gli era capitato con l’Ascoli. Questione di fluido, insomma.

Ci è sorta spontanea una domanda: “Scusi signor Inzaghi, ma quando Pulcinelli e il direttore sportivo si sono scomodati a venire in Spagna, dove lei si trovava in vacanza, per offrirle la gloriosa panchina bianconera, lo hanno fatto per una visita di cortesia o per il semplice motivo di conoscerlo di persona? Non ci scandalizziamo di certo per il suo assurdo comportamento. Nell’ambiente del calcio c’è molto di peggio. Non ci strapperemo di certo i capelli per non aver accettato l’Ascoli, società gloriosa, la prima in Italia ad essersi affiliata nel 1898 alla nascente Federazione Italiana Gioco Calcio, preferendola alla Reggina il cui palmarès calcistico non può di certo essere paragonato  a quello bianconero. Al suo posto, caro Inzaghi, è stato scelto Christian  Bucchi che, siamo certi, non ha nulla da invidiarle come allenatore. Ha aggiunto nel corso della conferenza stampa che la Reggina e lei sarete in corsa per sognare un campionato ricco di soddisfazioni. Le auguriamo ogni bene possibile e lo attendiamo con ansia al Del Duca! 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Whirpool, anche l’ Assessore Aguzzi dice la sua in merito alla vicenda

Next Story

Presentato il calendario della serie B, l’Ascoli comincia con due partite casalinghe

Ultime da

Le notti bianche Detto così si potrebbe pensare al racconto di Dostoevski, ma trattandosi di un