Ascoli, noto professionista della comunicazione aggredito brutalmente: si cerca il colpevole

2 minuti di lettura

Alla delinquenza non c’è mai fine..
Una dimostrazione che abbiamo ogni giorno anche ad Ascoli Piceno. Lo sa bene un professionista del campo della comunicazione, molto conosciuto in città che, nel tardo pomeriggio di ieri, è rimasto vittima di una brutale aggressione.

L’uomo si stava recando a fare la spesa in un supermercato del quartiere di Porta Maggiore, quando per futili motivi legati al parcheggio, improvvisamente, è nato un diverbio che, in pochi istanti, è sfociato in una vera e propria aggressione.
In evidente stato di alterazione psicofisica, forse legata all’abuso di alcool o di sostanze stupefacenti, l’aggressore, un quarantenne ascolano, ha esordito rivolgendosi all’uomo e dicendo ”Tu ce l’hai con me?“, per poi iniziare ad offenderlo verbalmente e a minacciarlo di morte.
Improvvisamente dalle parole è passato ai fatti, riempiendolo di schiaffi e pugni e costringendolo quindi a recarsi subito al pronto soccorso per le numerose lesioni riportate.
E’ questa la ricostruzione che gli agenti si sono ritrovati all’arrivo, ieri pomeriggio, nel parcheggio di un supermercato della città. Un pomeriggio di vero inferno per la vittima, che fortunatamente è stata soccorsa ed aiutata dagli operatori della sicurezza. Il referto medico però parla chiaro: una prognosi di 20 giorni per le diverse ferite alla testa, al naso e alle labbra.

Per l’aggressore, invece, già noto alle forze dell’ordine per precedenti, non c’è stato nulla da fare, visto che è riuscito a dileguarsi.

Una triste storia che ci ricorda che tra i tanti problemi del giorno d’oggi, il male peggiore è sempre la cattiveria umana.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Ascoli, anziana derubata a Porta Solestà: denunciate le ladre che si erano finte amiche della nipote

Next Story

A Terni contati, ma con l’obiettivo dei tre punti

Ultime da