A Cosenza per restare in zona play off

2 minuti di lettura

Al termine dell’allenamento di rifinitura l’allenatore dell’Ascoli Sottil ha diramato l’elenco dei giocatori convocati per la partita con il Cosenza, riservandosi di comunicare la formazione prima dell’inizio della partita.

Portieri: Leali, Guarna e Raffaelli; Difensori: Avlonitis, Baschirotto, Bellusci, D’Orazio, Falasco, Quaranta, Salvi, Tavcar; Centrocampisti: Buchel, Caligara, Collocolo, Eramo, Franzolini, Saric; Attaccanti: Bidaoui, De Paoli, Iliev, Palazzino, Tsdajouit. 

Assenze di rilievo in entrambe le formazioni che costringeranno i due allenatori ad un turnover forzato.

In casa Cosenza Mister Occhiuzzi non ha a disposizione Vigorito, Panico, Sy, Anderson, Vaisanen, Eyango, Gori, Kristoffersen e Sueva. Possibile uno schieramento 4-3-1-2 con Matosevic in porta e la retroguardia formata da Bittante, Rigione, Tiritiello e Liotti. In cabina di regia Palmiero coadiuvato da Carraro e Situm, favorito sull’ex Gerbo, sulla trequarti spazio a Boultam  alle spalle di Caso e Millico.  

In casa Ascoli, Mister Sottil non può contare sugli infortunati Botteghin, Dionisi, Fabbrini, Felicioli, Maistro, Sabiri e Bolletta e dovrebbe tornare ad un modulo 4-3-1-2 con Leali tra i pali e la difesa composta da Baschirotto, Bellusci, Quaranta e D’Orazio o Falasco. In mediana Collocolo  , Caligara ed Eramo con Saric alle spalle delle punte Bidaoui e Tsadjout.  

La comitiva bianconera ha raggiunto in pullman l’aeroporto di Fiumicino dove si è imbarcata sull’aereo diretto a Lamezia Terme dove era attenderla il pullman diretto a Cosenza. 

L’assenza di Dionisi è pesante ma avrà il tempo necessario per guarire considerato che dopo Cosenza il campionato osserverà un turno di riposo. 

Nella conferenza stampa della vigilia Sottil ha messo in evidenza che allo stadio “San Vito Marulla” chiederà ai ragazzi di imbracciare la clava.

Dopo la cronaca in diretta di Ternana – Ascoli, faremo anche la cronaca di Cosenza – Ascoli con collegamento dalle 13,55.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Sanità, presidio dei sindacati davanti agli ospedali del Piceno

Next Story

22 gennaio 2022

Ultime da

In principio c’era il Merito Un tempo, nella Lega non più secessionista, c’era Salvini che un

Che passione ragazzi!

Oltre 500 tifosi bianconeri saranno presenti sugli spalti del “Druso” di Bolzano per sostenere la propria