Covid, finti vaccini per ottenere green pass: nuovo caso ad Ascoli

1 minuto di lettura

C’è un nuovo medico nella bufera per una brutta vicenda di green pass fasulli. Il professionista in questione (che opererebbe a Grottammare), è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare eseguita da Carabinieri del Nas di Ancona e del comando provinciale di Ascoli. Il Gip di Fermo ha deciso per la misura degli arresti domiciliari sugli esiti di un’indagine che era stata condotta dalla Procura di Fermo. Il professionista è accusato di avere attestato falsamente la somministrazione del vaccino a persone provenienti anche da fuori regione per far ottenere loro il green pass. Sul professionista grava anche l’accusa di peculato, per la presunta dispersione di vaccini anti covid ricevuti dal Servizio sanitario regionale e risultanti non somministrati e che si sospetta siano stati gettati via. Il 4 gennaio scorso un’operazione analoga portò in carcere il dottor Giuseppe Rossi di Ascoli, ora ai domiciliari, e un’altra persona.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

SOLIDARIETÀ Un importante contributo all’Ail dall’associazione Lido degli Aranci

Next Story

Ascoli, si staccano grosse pietre dalla cinta muraria del Parco dell’Annunziata: chiuso il sentiero turistico

Ultime da

Le notti bianche Detto così si potrebbe pensare al racconto di Dostoevski, ma trattandosi di un