L’Ascoli formato trasferta passa anche a Ferrara

4 minuti di lettura

Vince 2 a 1 contro la Spal e consolida la sua posizione in classifica in vista dei play off

E sono nove le vittorie esterne che l’Ascoli ha conseguito nel corso dell’attuale campionato. E con dieci giornate ancora da giocare, c’è da giurarsi che la striscia non si ancora finita! Con la vittoria sulla Spal l’undici bianconero è in piena bagarre per un posto nei play off ed ha eguagliato le stesse vittorie ottenute dal Brescia in partite giocate lontane dal “Rigamonti”. 

Se ce n’era bisogno, vincendo al “Paolo Mazza” l’Ascoli ha confermato di essere squadra da trasferta. Se avesse tenuto al “Del Duca” la metà del rendimento esterno, oggi sarebbe opzionato di ritorno in serie “A”.

Marcel Buchel

Fino a pochi minuti dal termine del confronto con la Spal, seppure con qualche giustificata recriminazione, il risultato di 1 a 1 pareva accontentare entrambe le contendenti. Poi,  un missile terra – aria dell’ottimo Buchel, servito da Eramo, si è insaccato all’incrocio dei pali alla sinistra di Thiam che ha solo potuto guardare la palla entrare in rete. 

Nei restanti cinque minuti la Spal ha cercato il pareggio ma l’Ascoli ha controllato agevolmente le sfuriate dei padroni di casa, portando a casa l’ennesimo successo esterno, che consente alla tifoseria bianconera di continuare a sognare. 

Troppa grazia? Beh, se  c’è stata una squadra che ha avuto il maggior numero di occasioni goal, questa è l’Ascoli che ha gettato alle ortiche, con Collocolo, Buchel e Ricci, tre palloni che chiedevano soltanto di essere depositati in fondo alla rete avversaria. Bene così  ed ora testa al Pisa che mercoledì sera scenderà al Del Duca.

Le pagelle

Leali 6: sorpreso dal colpo di testa di Melchiorri. Per il resto sempre pronto ad intervenire.

Salvi 6: prestazione senza infamia e senza lode.

Falasco 6,5: cresce con il trascorrere delle giornate.

Bellusci 6: quando c’è da lottare non si tira mai indietro.

Quaranta 6: sul goal del pareggio di Melchiorri si è fatto trovare impreparato.

Buchel 7: ha realizzato un goal… spaziale che ha permesso alla squadra di conquistare l’intera posta in palio. Per il resto ha dato geometrie alle manovre offensive. 

Michele Collocolo

Collocolo 7: non solo filtro a centrocampo ma anche ficcanti inserimenti offensivi, da uno dei quali ha realizzato il goal del primo vantaggio bianconero.

Saric 6: deve ritrovare la forma migliore. Si è reso utile in fase di contenimento, pasticcione in quella di rilancio.

Maistro 6: ha cercato con troppa insistenza la via del goal a volte ignorando compagni liberi.

Dionisi 5: accusa ancora una condizione fisica non al meglio.

Bidaoui 6. In alcune circostanze ha portato scompiglio nella retroguardia spallina ma è mancato nella finalizzazione dell’azione.

Tsdajout 5: entrato al posto di Dionisi si è fatto notare per gli errori che ha commesso.

Eramo 6: ha fornito a Buchel il pallone vincente.

Caligara 6: il centrocampo era in difficoltà. Il suo ingresso è servito a dare più fisicità al reparto. 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Contro la Spal per non perdere il treno dei play off

Next Story

Italia Viva, “I problemi della sanità della provincia di Ascoli non si risolvono con i masterplan”

Ultime da