Baschirotto entra, segna e regala i 3 punti all’Ascoli

3 minuti di lettura

LA PARTITA

Brutta partita,  un paio di tiri all’indirizzo della porta avversaria, una traversa casuale, gioco che ha latitato, tanto che ha fatto temere che si sarebbe conclusa con salomonico 0 a 0, risultato che sarebbe stato scarsamente utile per la classifica di entrambe le squadre. Questo è lo specchio dell’incontro Ascoli – Pordenone che però è stato illuminato all’85mo da un perfetto colpo di testa di Baschirotto, che ha raccolto un cross susseguente ad un calcio di punizione con palla proveniente dalla sinistra: perfetta, come indica al riguardo il manuale calcistico, la schiacciata del difensore che con la sua giocata ha consegnato a Sottil tre punti che valgono oro.

Forse sul confronto ha aleggiato pesantemente lo spettro del Covid 19 che a partire dalla scorsa settimana ha falcidiato le fila dell’Ascoli con ben 11 giocatori colpiti dal virus, allenamenti ridotti per i “sani”, preoccupazioni per un eventuale rinvio ma soprattutto con quale formazione si sarebbe dovuto affrontare il Pordenone. E’ indubbio che molti giocatori sono scesi in campo in condizioni fisico – atletiche non certo al meglio ma una volta scesi sul rettangolo di gioco hanno prodigato tutte le energie che avevano in corpo. Quindi un giudizio sulla loro prestazione va misurato con il beneficio d’inventario: è vero che hanno giocato malino ma alla fine hanno messo in cascina tre punti molto importanti che consentono di guardare ai futuri impegni di campionato con la significativa speranza di poter mantenere il posto che attualmente vede l’Ascoli saldamente posizionato in zona play off.

LE PAGELLE

Guarna 6: ce ne fossero di esordi in prima squadra così tranquilli! Unica sbavatura il dribbling sul centravanti avversario che per poco non provoca una… frittata.

Salvi 6: ha presidiato con efficacia la fascia destra.

Falasco 6: il suoi avversario diretto gli ha procurato qualche problema che però ha… risolto fa cilmente.

Botteghin 6: assoluto dominatore dell’area sulle palle alte.

Bellusci 6: quando si tratta di lottare, lui è sempre presente.

Caligara 6: chiedetegli tutto, meno che illuminare il gioco di centrocampo.

Eramo 6: voto di stima. Non era giornata giusta.

Saric 6: in fase di copertura dà il suo contributo. Meno brillante nell’azione di rilancio. Come suo solito rimedia un’ammonizione evitabile.

Ricci 5,5: avulso dal gioco, sbaglia passaggi elementari.

Iliev 5,5: si mangia un goal fatto al 37.mo poi scompare dal gioco.

Tsadjout 5,5: tanto impegno, tanta corsa ma concretezza zero.

Baschirotto 7: ha realizzato il suo terzo goal decisivo ai fini del risultato. Bravo!

Buchel 5,5: non era nelle migliori condizioni fisiche.

Bidaoui 5,5: scarsamente servito dai compagni non h avuto modo di mettersi in luce.

Collocolo 5,5: meno brillante rispetto alle sue ultime prestazioni.

Arb. Cosso 6: la partita non gli ha riservato episodi difficili da affrontare per cui con tranquillità l’ha condotta fino al 94.mo. 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Le preoccupazioni del PD di Folignano

Next Story

Un’estate di fuoco per il pop ascolano: Dardust, Ariete, Brunori Sas, Ghali, Madame e Fred De Palma fra i big annunciati

Ultime da