ASCOLI

Ascoli, i Work Show de LeArti: tre serate di musica e talenti

3 minuti di lettura

Tutto pronto per il Work Show 2022 firmato Le Arti. La scuola di musica ascolana compie 25 anni e per l’occasione il “salotto” di Piazza del Popolo ospiterà tre serate a ingresso libero: lunedì 27, martedì 28 spazio alle band che si esibiranno dalle 21,30 in un repertorio pop- rock con brani di artisti nazionali e internazionali. Gran finale la sera di mercoledì 29 giugno con un omaggio a Lucio Battisti, uno dei più grandi cantautori italiani, del quale verranno ripercorse tutte le tappe del suo universo poetico, ricco di “emozioni”.
Protagonisti assoluti 100 allievi preparati dagli insegnanti della LeArti che, fondata e diretta da Fabio Ercoli, è a servizio di tutta la città, non solo come scuola ma anche e soprattutto come punto di aggregazione. Convenzionata con il conservatorio Pergolesi di Fermo, offre la possibilità di iscriversi a vari corsi di musica moderna, strumentali e di canto, tenuti da uno staff di insegnanti, professionisti ed esperti del settore che, grazie alle loro doti comunicative, guidano ogni allievo nel proprio percorso. Nel corso del tempo si è registrato un incremento di iscrizioni anche di adulti, segnale di una scuola aperta a tutti e a qualsiasi livello di preparazione.

Siamo felici che a Piazza del Popolo tornino a esibirsi gli allievi-musicisti della scuola di musica LeArti, che rappresenta ormai da tanti anni una realtà consolidata del nostro territorio” commenta il sindaco Marco Fioravanti. “Tra i vari indirizzi strategici della nostra amministrazione figura anche quello di una concreta valorizzazione dei talenti locali: ecco perché siamo lieti di ospitare nel salotto cittadino un evento così importante; e siamo anche molto curiosi di assistere alle performance degli allievi-musicisti. Dopo il lavoro svolto durante l’anno con passione e dedizione, i ragazzi non deluderanno di certo le nostre aspettative” aggiunge il primo cittadino.

Gli spettacoli de LeArti andranno ad arricchire la programmazione culturale che l’amministrazione comunale ha cercato di organizzare al meglio” afferma Monia Vallesi, assessora agli Eventi. “Si tratta di una realtà che ha fondato le sue radici nel territorio piceno e che da sempre si distingue per la competenza e la professionalità, dimostrate in oltre 25 anni di attività. Le tre serate saranno un vero e proprio evento artistico-musicale con performance di alto livello, organizzate grazie al talento di Fabio Ercoli e di tutta la sua squadra di insegnanti” conclude Vallesi.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Prosperi e Ithaca, un successo sotto il segno della scrittura di Dafne Perticarini

Next Story

Scuola, quando la matematica si fa arte floreale

Ultime da

In principio c’era il Merito Un tempo, nella Lega non più secessionista, c’era Salvini che un

Che passione ragazzi!

Oltre 500 tifosi bianconeri saranno presenti sugli spalti del “Druso” di Bolzano per sostenere la propria