maltignano

Maltignano, la tragica notizia, è morto l’ex sindaco Domenico Talamonti

4 minuti di lettura

Nelle ore scorse una tragica notizia ha scosso il paese di Maltignano, l’ex sindaco e geometra Domenico Talamonti è venuto a mancare. A seguito di un incidente stradale accaduto lo scorso 23 dicembre, da diversi mesi le sue condizioni di salute erano peggiorate.

Stimato professionista, ha ricoperto il ruolo di primo cittadino negli anni 80 e ha svolto la carica di consigliere comunale per diversi anni. Nel 2014 si candidò a Sindaco con la lista “Maltignano verso il futuro”.

A ricordare la sua figura, oltre la sua famiglia, gli amici e i parenti, anche l’attuale sindaco di Maltignano Armando Falcioni:

Leale, corretto, trasparente, schietto, ha svolto il suo ruolo di concorrente politico ma mai pervaso da quella opposizione di maniera, mai rapito da quelle tentazioni che spesso rovinano un rapporto istituzionale, fatto di trappole amministrative, esposti sterili e dolorosi e mai annunciati, velenose lettere inviate nottetempo e poi magari sbandierate sui social, mai una parola fuori posto, mai una volgarità, una rissa verbale, mai toni fuori dalle righe.

Mai inciampato in queste cose, Domenico è stato un concorrente politico vero, tanto che nel tempo tra di noi si è instaurato un rapporto personale più forte, come dovrebbe essere tra due concorrenti politici dove, giocoforza, si ha una diversa visione di come amministrare ma per un obiettivo comune.

Ci mancherà il suo modo di essere e di fare, come politico e come professionista affermato, istrionico, loquace, amicone, rumoroso nel senso positivo della parola, ubiquitario, inserito in tutto e tra tutti.

Era uno dei primi a ricordarsi del Sindaco nei momenti belli, come a Natale o nelle ricorrenze , o nei momenti meno positivi quando un confronto ed una battuta potevano essere di conforto.

Il covid, la triste modernità, il correre frenetico sta minando le comunità, le sta sfaldando, allontanando, le predispone al freddo schermo di un telefonino. Ecco perché il ricordo di Domenico ci riporta a quel tempo andato di un paese vociante e chiassoso perché vivo, dove ci si scontrava anche per incontrarsi, per discutere, anche animatamente, per poi finire con quella proverbiale ma mai banale pacca sulla spalla, il suo grande nascosto significato che di lui sarà il mio più vivo legame ed il più bel messaggio per la nostra e la sua Maltignano“.

Un lungo messaggio di cordoglio è stato espresso anche da Angela Catalano, Governatrice del Kiwanis, associazione di cui Domenico era socio fondatore con cui si è impegnato sin da subito ad aiutare e a fare del bene a diverse comunità. Nei diversi anni il loro impegno è stato fondamentale, soprattutto durante la pandemia quando è stata realizzata una raccolta fondi per donare un defibrillatore alla cooperativa sociale “I Cirenei “di Ascoli.

Purtroppo non ce l’ha fatta. Ha lasciato un vuoto incolmabile nei figli e nella moglie oltre che negli amici. Lo ricorderemo sempre con quella sua totale disponibilità per il kiwanis.
A nome mio, di tutto il CDA e di tutti i soci del Kiwanis Distretto Italia San Marino le nostre condoglianze alla famiglia ed ai soci dei Club Medio Piceno Porto San Giorgio e Medio Piceno Ascoli.
Ciao Domenico, il tuo ricordo non ci lascerà. R. I. P. e che la terra ti sia lieve”
.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Cupra Marittima, scoperti straordinari affreschi pompeiani

Next Story

Marchestorie, Castel Trosino: tappa ascolana della seconda edizione del Festival dei borghi

Ultime da