Pride, la nostra chiacchierata con Elisa di Liberə Tuttə

2 minuti di lettura

Sabato 31 luglio 2021 siamo andati a curiosare alla prima manifestazione Pride della nostra zona. Piazza Giorgini di San Benedetto del Tronto è esplosa all’improvviso di bandiere colorate e trucchi sfavillanti, e noi abbiamo deciso di parlare proprio con l’organizzatrice di questo meraviglioso spettacolo, Elisa Ugo Gilormello.

Perché quando si conosce qualcuno è importante chiedere quali pronomi personali utilizza?

E’ un modo per rispettare l’altra persona, volerla conoscere senza partire da presupposti di genere binario. Fare un piccolo sforzo e interessarsi a come l’altr* vuole ci si riferisca a l*i è un modo per incontrare i suoi bisogni e averne un certo riguardo.

Come si può rimediare nel momento in cui si commette misgendering?

Basta semplicemente correggersi quando ce ne si accorge. Scusarsi eccessivamente non è necessario, vedere che c’è l’impegno dall’altra parte è la cosa fondamentale.

Per quanto riguarda il DDL Zan, sei favorevole alla sua eventuale approvazione? Perché?

Sì, secondo me non solo dovremmo approvarlo ma dovremmo farlo urgentemente, e questo perché i casi di omobilesbotransfobia sono all’ordine del giorno. Far sentire alla comunità Queer che lo Stato è vicino, e in qualche modo la tutela, è molto importante perché dà quel coraggio e sicurezza in più di cui abbiamo bisogno.

Molte persone affermano che in realtà non ci siano discriminazioni nei confronti della comunità lgbtq+. Cosa risponderesti loro?

Gli linkerei tutti gli articoli delle aggressioni che avvengono ogni giorno, e gli farei parlare anche solamente con una persona queer, una basterebbe a far comprendere a quante discriminazioni sono soggette ogni giorno per via dell’orientamento sessuale e/o l’identità di genere.

Per te l’educazione sessuale dovrebbe essere impartita nelle scuole?

Assolutamente sì, non solo educazione sessuale ma anche sentimentale.

San Benedetto del Tronto, 31 luglio 2021

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Quintana di agosto, si parte

Next Story

Roberto Mancini, Gianmarco Tamberi e ViviAmo le Marche nel ricordo di Maurizio Capponi

Ultime da

18 gennaio 2022

È tempo di svegliarsi, fare un respiro profondo e godere della dolcezza della natura. Con tutto