Nasce la Camera di Mediazione Familiare: cos’è, dove si trova, a chi è rivolta

2 minuti di lettura

Per iniziativa di un gruppo di giovani avvocati ascolani è stata presentata ieri mattina presso il tribunale di Ascoli la Camera di Mediazione Familiare Forense Picena. Si tratta di un percorso per la riorganizzazione delle relazioni familiari in vista o in seguito alla separazione, al divorzio o alla rottura della coppia a qualsiasi titolo costituita. L’opportunità che si presenta ai genitori, che in uno spazio riservato,  autonomo dal contesto giudiziario, non giudicante ed imparziale, accogliente e facilitante il dialogo e l’ascolto reciproco, prenderanno in prima persona le scelte e le decisioni sentite come giuste ed equae per la propria famiglia, in modo condiviso e senza imposizioni da terzi estranei. La Mediazione Familiare si svolge attraverso un percorso strutturato, generalmente della durata di circa 8 – 10 incontri ogni 15 giorni. Il mediatore familiare è un esperto nella gestione dei conflitti. E’ un professionista qualificato a seguito di percorsi di formazione specifici che interviene, quale terza figura, in un ambiente neutrale e in autonomia dall’ambito giudiziario, nel percorso di riorganizzare delle relazioni familiari nei casi di rottura di un rapporto di coppia. Si adopera affinchè i mediandi raggiungano accordi direttamente negoziati, rispetto ai bisogni ed interessi da loro stessi definiti, con particolare attenzione ai figli, al fine del mantenimento ed esercizio della comune responsabilità genitoriale. I locali della Camera di Mediazione Familiare sono situati in Largo Ludovico Cattaneo n. 5, all’ultimo piano dell’edificio. Lo sportello informativo è situato all’interno del Tribunale di Ascoli ed è accessibile al piano terra il mercoledì dalle ore 9 alle ore 13.   

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Ascoli Calcio, il closing scomparso

Next Story

La “margherita” di Rizzetta e l’acquisto di Calligara che passa per Genova

Ultime da