Il progetto della nuova cura sud Rozzi

Nuova Curva Sud, l’on. Cataldi (M5S): “Fondi entro l’estate”

3 minuti di lettura

Dopo il sold out della gara play off contro il Benevento, l’onorevole ascolano del Movimento 5 Stelle, Roberto Cataldi, torna (leggi qui) sul caso del rifacimento della curva sud dello stadio Del Duca da finanziare con i fondi della ricostruzione post sisma. Il deputato però sprona anche il Comune a fare la sua parte sotto forma di progettazioni tecniche per poter accedere ai fondi. “Lo Stadio Cino e Lillo Del Duca -afferma l’on. Cataldi- di recente ha ospitato due importanti incontri calcistici. La squadra locale dell’Ascoli si è scontrata con la Ternana e il Benevento. Nell’assistere a questi due eventi, sono rimasto colpito nel vedere quanto sia stato grande il coinvolgimento emotivo dei concittadini verso la propria squadra.

Il progetto della nuova cura sud Rozzi

Sicuramente l’attività sportiva nella nostra città ha una grande valenza come strumento di aggregazione sociale. Dopo i tragici eventi sismici del 2016 e del 2017 e, soprattutto dopo la pandemia, c’è bisogno di recuperare questi momenti di socialità che rivitalizzano una città che ha sempre più urgenza di rinascere.

Non possiamo accettare che una così grande passione dei cittadini verso la squadra del cuore possa essere penalizzata da una burocrazia che rallenta i lavori di ricostruzione della curva sud e di sistemazione della tribuna ovest.

Nei giorni scorsi -rivela Cataldi- ho contattato la struttura commissariale che mi ha garantito la firma di un provvedimento entro quest’estate. Si prevedono interventi per la ricostruzione dello stadio con uno stanziamento di 6.500.000 euro per la ricostruzione della Curva Sud e di 3.076.880 euro per i lavori da eseguire nella tribuna Ovest”.

Roberto Cataldi

Da qui l’appello al Comune. “Faccio ora appello –dice sempre il deputato grillino– anche alla struttura comunale affinché si dia inizio a ogni attività anche preparatoria per garantire che la ricostruzione non subisca ulteriori ritardi. Continuerò a monitorare la situazione e a mantenere contatti con la struttura commissariale a cui ho già evidenziato quanto tali lavori siano cruciali e indispensabili per il bene dell’intera cittadinanza.

Le problematiche legate all’obsolescenza della struttura attendono una soluzione immediata soprattutto dopo che il sisma ha peggiorato una situazione già presente.

Non c’è più tempo e non ci sono scuse. E’ necessario che concittadini e tifosi dell’Ascoli calcio abbiano di nuovo un luogo sicuro che possa tornare ad essere uno dei luoghi di aggregazione più importanti per la città”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Il socio americano

Next Story

Ascoli, prima uscita ufficiale del neopresidente dalla Fondazione Carisap: presenta Consiglio e bilancio 2021

Ultime da