Il calcio Piceno protagonista in serie B, serie D ed eccellenza. Ascoli, Samb, Porto e Atletico non deludono

3 minuti di lettura

La stagione calcistica del nostro territorio può ritenersi più che positiva. Per una volta tanto tutte le formazioni Picene hanno fatto un’ottima stagione.Purtroppo sono mancate nel momento finale, quando si poteva decidere le promozioni. Progetto non cancellato, ma rimandato al prossimo campionato, a cominciare da quell’Ascoli che ancora si morde i gomiti per aver perso un’occasione forse irripetibile: Benevento, Pisa, Monza erano alla portata dei bianconeri!

L’Ascoli, dopo ben 17 anni, è tornato a disputare, purtroppo con scarsa fortuna, i play off del campionato cadetto, dopo essersi classificato al sesto posto finale della classifica. L’undici dell’ex Sottil avrebbe meritato sorte migliore nella partita ad eliminazione diretta ma è andata nel modo peggiore dopo aver dominato per 90 minuti la compagine sannita. Tifoserie contenta lo stesso in quanto dopo cinque miracolose salvezza ha potuto vivere una stagione in tutta tranquillità che solo, come detto, per mera sfortuna non ha regalato la possibilità di battersi per la terza promozione. Si preannuncia un campionato quanto mai difficile per la presenza di numerose squadre intenzionate a conquistare la promozione alla serie superiore. Non rimane che chiedere all’Ascoli del domani la ripetizione dei risultati ottenuti nel corso del 26mo campionato cadetto. Per quello conclusosi nel mese di maggio l’undici bianconero merita un voto alto: 8 tondo , tondo. 

L’aver vinto il torneo dei play off del proprio girone non ha di certo lenito la delusione di essere rimasta in serie “D”. I tifosi della Samb si aspettavano un pronto ritorno nella serie professionistica ma non è bastato nonostante un girone di ritorno da prima della classe. Tutto sarà rimandato alla prossima stagione dove si può ipotizzare che si assisterà ad una lotta… feroce con la Fermana, anch’essa alla ricerca  di un pronto riscatto. Voto 8 per il girone di ritorno, 5 per quello d’andata.

Chi se lo sarebbe mai aspettato che il Porto d’Ascoli avrebbe raggiunto la salvezza così che per il secondo anno consecutivo giocherà in serie “D”. Per una frazione di San Benedetto del Tronto si tratta di un’immensa soddisfazione anche se si considera che la grande impresa è stata ottenuta contenendo le cifre di bilancio. Merita  quindi un  plauso ed un bel 9 in… pagella.

Un vero peccato che l’Atletico Ascoli non ce l’abbia fatta a salire in serie “D”, promozione che avrebbe ampiamente meritato dopo aver dominato per tutto l’arco dei 120 minuti nel corso della seconda partita di spareggio l’undici toscano baciato in fronte dalla fortuna. Non consolerà di sicuro l’amico – presidente Graziano Giordani per l’ottimo 9 che assegniamo alla squadra.

Congratulazioni al Castel di Lama per aver “stradominato” il suo campionato conquistando l’importante promozione alla serie superiore. Voto: 9.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Screening al seno per migliorare la vita

Next Story

Presidenza Ciip, i sindaci del Piceno ci provano: “Cambiamento e percorso condiviso”

Ultime da