Chi sostituirà Leali? Il… trilemma di Bucchi.

2 minuti di lettura

La vigilia dell’incontro Perugia – Ascoli propone a Christian Bucchi un… trilemma: dovrà scegliere fra Guarna, Baumann e Bolletta chi sarà designato a difendere la porta bianconera dopo l’infortunio capitato a Leali. I criteri che dovrebbero guidare il “mister” sono rispetto e convinzione. Nel primo caso non ci sono dubbi che Guarna sia il più qualificato. Per due anni ha fatto il “secondo” a Leali senza creare problemi. Per due volte in campionato è stato chiamato in causa lo scorso anno e si è fatto trovare puntualmente pronto. Per questo meriterebbe di essere nella massima considerazione anche perché, non dimentichiamolo, dei tre è il portiere che vanta la maggiore esperienza per aver giocato oltre 20 anni a buoni livelli. La nostra è una valutazione oggettiva che non intende condizionare la scelta del tecnico.

Ciò non toglie, comunque, che Bucchi possa essersi fatto un’idea diversa ossia che prenda la decisione di far cadere la sua scelta su Baumann sulla scorta di quanto visto all’opera nei due allenamenti sostenuti dall’estremo difensore svizzero. Non abbiamo preso in considerazione l’opzione… Bolletta.

Guarna e Bolletta

Ragazzo molto promettente ma ha il grave… difetto di avere 18 anni. La lunga esperienza nel mondo del calcio ci ha insegnato che gli allenatori italiani non vogliono sentir parlare di far giocare i giovani. Ed i risultati che si ottengono li abbiamo sotto gli occhi.

Per quanto concerne la formazione che scenderà in campo al Curi, detto del dubbio su chi difenderà l porta bianconera, per il resto non ci sono problemi di sorta. Toccherà ad Eramo sostituire lo squalificato Caligara con Giovane in panchina pronto ad entrare a partita iniziata. Bisognerà vedere se Bucchi intenderà confermare il suo modulo… prediletto, il 4 – 3 – 3, oppure ripiegare sul 4 – 4 – 2 per avere una squadra più abbottonata.

Castori (allenatore del Perugia)

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Ascoli, la nuova stagione di prosa del Ventidio Basso

Next Story

Un Ascoli irriconoscibile perde a Perugia

Ultime da