Se questo è un arbitro…

3 minuti di lettura

Eppure lo avevamo detto: “Marinelli è un arbitro mediocre, dai cartellini facili, che non disdegna le espulsioni.” Collocolo ha voluto toccare con mano e il risultato è stato espulsione, squadra in dieci per 40 minuti e sconfitta dell’Ascoli. La partita è tutta qua. Ma siccome un pezzo dobbiamo farlo, partiamo da questo episodio e vediamo di costruirci qualcosa.

Quarantottesimo minuto, Collocolo protesta reiteratamente per un fallo che a suo dire doveva essere a suo favore poi, la follia che lo ha portato all’espulsione. Ascoli in dieci per tutto il secondo tempo che esce sconfitto, immeritatamente, dal confronto con il Frosinone. Non conosciamo le parole che sono intercorse fra l’arbitro ed il giocatore, resta il fatto che sul banco degli imputati vada, soprattutto, Collocolo, sul quale calerà la mannaia della Società in modo che serva a fargli ricordare come ci si deve comportare in campo. Con il suo comportamento scriteriato ha rovinato la prestazione dei suoi compagni che, nonostante l’inferiorità numerica, si sono battuti come leoni per agguantare il pareggio che non hanno centrato per mera sfortuna sotto forma di un palo colpito da Simic a pochi minuti dallo scadere del tempo.  

E veniamo alla seconda peculiarità del signor Marinelli. L’uso smodato dei cartellini. Espulsione a parte,  ha mascherato la sua mediocrità mostrando cartellini gialli a destra ed a manca sorvolando su alcuni interventi che avrebbero meritato un ben altro colore, e non rilevando l’azione fallosa di  Mulattieri nell’azione del goal.

Se gli arbitri non sono all’altezza e se i giocatori si comportano stupidamente il futuro non appare di certo roseo. La partita è stata deludente sotto ogni punto di vista, brutta, zeppa di errori, nessun tiro in porta fatta eccezione per il goal ciociaro. L’Ascoli ha nuovamente evidenziato la sua incapacità a costruire gioco: va avanti a sprazzi affidandosi a qualche prodezza individuale. Se il Frosinone è leader della classifica vuol dire che il livello del torneo cadetto è piuttosto scadente.

Unica nota positiva l’ha fornita il pubblico presente in gran numero al Del Duca. Meriterebbe molto di più dalla propria squadra!

P.S. – Per il titolo ci è venuto in mente il titolo del romanzo di Primo Levi, a ben vedere calza a pennello ai protagonisti (in negativo) della partita: Marinelli (se questo è un arbitro), Collocolo (se questo è un professionista), Frosinone (se questa è una squadra).

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Aumenta anche l’acqua: i sindaci contro la stangata

Next Story

Vuoti D’Aria con il Balletto di Sardegna a San Benedetto

Ultime da