Baumann sostituisce l’infortunato Leali

2 minuti di lettura

A seguito dell’infortunio di Leali – frattura dell’ulna della mano sinistra, che richiederà circa due mesi per il recupero del giocatore – il direttore sportivo Valentini si è messo subito all’opera per trovare tra gli svincolati un estremo difensore di affidamento e esperienza. 

Era evidente che Bucchi, con un’assenza di Leali così lunga, non potesse lavorare soltanto con due portieri in rosa.

Da qualche giorno si è unito al gruppo della prima squadra il ventiseienne Noam Baumann proveniente dal Lugano con il quale non ha trovato l’accordo per il rinnovo del contratto. Il giovane è ben strutturato fisicamente essendo alto un metro e 92 centimetri e nel suo curriculum vanta un’importante esperienza nel campionato di serie “A” svizzero. Nei prossimi giorni Bucchi sarà chiamato a valutare le condizioni atletiche del giocatore che potrebbe essere giudicato idoneo per esordire con la maglia bianconera già al “Curi” di Perugia.

Tutto questo, naturalmente, senza dimenticare Guarna e Bolletta che offrono garanzie di sicurezza e sono pronti ad esordire in questa stagione.

Ad una buona notizia, l’ingaggio di Baumann, non poteva mancare quella cattiva. Nel corso della conferenza stampa tenuto mercoledì scorso dal direttore sportivo Valentini, si è appreso che durante l’allenamento pomeridiano si è fatto male al ginocchio destro il neo acquisto Gnaourè. Non ci voleva proprio anche perché il centrocampista, a seguito della squalifica di Caligara, era in predicato di fare il suo esordio contro il Perugia. A breve il giocatore verrà sottoposto agli esami strumentali per stabilire l’entità dell’infortunio ma resta il fatto che anche per questo caso la società sarà chiamata ad un rapido intervento sul mercato. 

Incontro difficile tra Perugia e Ascoli, in programma sabato prossimo alle 16,15 allo stadio Curi, tra due squadre che per differenti motivi hanno necessità di fare punti: l’Ascoli per non uscire da coloro che lottano per la promozione ed il Perugia per tirarsi fuori da una difficile posizione.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Ascoli, Festival Controvento: grande successo con 5000 presenze per oltre 30 eventi

Next Story

Folignano, torna il “Green Festival” dedicato all’ambiente

Ultime da